La terra del Festival

Rovigo e l’intera provincia conservano inalterato il fascino antico dei luoghi rurali dove l’ambiente e le tradizioni si fondono con il tessuto produttivo ed imprenditoriale. Proprio qui, a sud del Veneto, i due fiumi più importanti d’Italia – Adige e Po – disegnano paesaggi straordinari come il Delta del Po – area Mab Unesco dal 2015 – set cinematografico prediletto da grandi registi italiani.
Una terra da scegliere per un viaggio da ovest ad est, in base alla stagione, per conoscere il capoluogo e i suoi dintorni, tra ville venete e tenute rurali, chiese ed abbazie, teatri ed intrattenimento, un patrimonio artistico e culturale diffuso e insospettabile, una novità per il viaggiatore curioso e amante di nuove scoperte culturali. Una storia millenaria che risale all’età del bronzo testimoniata dalla presenza di tre musei archeologici di cui due nazionali a Fratta Polesine nel complesso di Villa Badoèr e ad Adria dove sono custoditi reperti di arte greco-romana-etrusca di grande pregio, oltre ad una collezione di gioielli e di vasi e oggetti in vetro.
Accanto alle testimonianze storiche, spiccano anche edifici di archeologia industriale, sapientemente restaurati e valorizzati, oggi sedi di grande pregio di varie iniziative, imprenditoriali e di ricerca, di sviluppo culturale e formazione universitaria, oltre ad essere location ideali per convegni e spettacoli.
Il Polesine, come tutto il Veneto, presenta tratti produttivi e capacità caratteristiche testimoniati dallo sviluppo dei distretti legati all’agricoltura, alla pesca e all’artigianato:
Sapori del Polesine: qui c’è terra fertile e acqua di elevata qualità, capaci di produrre un’alta gamma di prodotti appartenenti al settore orto-frutticolo e a quello della coltivazione di mitili distribuiti nel mercato italiano ed estero. 5 prodotti certificati: Insalata di Lusia IGP, Aglio Bianco Polesano DOP, Riso del Delta del Po IGP, Radicchio Rosso Chioggia e Rosolina IGP, Cozza di Scardovari DOP – da non perdere la Zucca di Melara, il Pane Biscotto di Loreo, la Ciabatta Polesana di Adria, il Pan del Doge Villadose e l’Ostrica Rosa del Delta del Po.
Divertimento e Spettacolo: qui c’è una capacità artigianale che ha contribuito negli anni a rendere famoso nel mondo il Made in Italy che trova il suo massimo esempio nel distretto della Giostra di Melara e Bergantino, dove si contano complessivamente circa 60 imprese con circa 500 addetti, maestri costruttori di bellissime giostre vendute ai parchi di divertimento di tutto il mondo.
Rovigo Convention & Visitors Bureau promuove Rovigo e la sua provincia come “destinazione turistica” per vacanze, weekend, iniziative e viaggi business. RCVB è il partner ideale anche per chi desidera organizzare convegni, seminari, eventi aziendali, culturali e sportivi, post meeting-incentive.
Informazioni e richieste: Rovigo Convention & Visitors Bureau – T 0425 403535 – 403503 eventi@rovigoconventionbureau.com – www.rovigoconventionbureau.com
“Rovigo nel cuore” è la mappa della città di Rovigo che si trova presso “La Fabbrica dello Zucchero” e nei principali palazzi e siti culturali della città.
SPECIALE FESTIVAL “TENSIONI – GEOGRAFIA DELLE RELAZIONI”
In occasione del festival:
Rovigo Convention & Visitors Bureau supporta FDZ nella promozione del territorio locale e nella realizzazione di uno degli incontri programmati.
CAT Imprese Confcommercio Rovigo scarl mette a disposizione n 25 biglietti gratuiti alla nuova mostra di Palazzo Roverella per gli acquirenti della “Festival Card” predisposta da Fabbrica dello Zucchero.
Da vedere nei dintorni
Adria: Museo Archeologico Nazionale di arte greco-romana-etrusca
Badia Polesine: Abbazia di S. Maria della Vangadizza, Museo civico Baruffaldi, Teatro Sociale Eugenio Balzan – Collezione Balzan
Bergantino: Museo Sorico della Giostra
Fratta Polesine: Villa Badoer, Museo Archeologico Nazionale della Frattesina, Casa Museo Giacomo Matteotti, Villa Molìn Avezzù, Molino Pizzon
Lendinara: Palazzo Pretorio, Palazzo Boldrin, Santuario della Beata Vergine del Pilastrello, Giardino storico di Ca’ Dolfin Marchiori
Parco Delta del Po-Riserva della Biosfera Mab Unesco: Museo Regionale della Bonifica di Ca’ Vendramin, Oasi Golena di Ca’ Pisani, Oasi di Ca’ Mello, Sacca degli Scardovari, Giardino Botanico di Porto Caleri