Stiamo lavorando alla nuova edizione del FESTIVAL TENSIONI 2020 che si terrà, sempre a Rovigo, i prossimi 3 e 4 ottobre.

In questo periodo di “fermo obbligato” il nostro staff è rimasto sempre in contatto per immaginare nuovi scenari, verificare soluzioni, programmare, mettendo a fattor comune competenze e relazioni. Sono stati mesi di lavoro intenso perché non ci siamo mai arresi all’idea di non poter ricominciare.

Siamo profondamente convinti che l’attività 2020 debba sfruttare tutti gli strumenti messi a disposizione dalla tecnologia e dai linguaggi digitali e analogici per sperimentare modalità e progetti nuovi e  immaginare significati e rituali inediti.

Focus del festival 2020 sarà ancora la Geografia delle relazioni, tema individuato per il primo triennio e declinato in diverse aeree tematiche. Quest’edizione metterà al centro la persona, portando la riflessione sulle relazioni interpersonali e sociali, anche  in relazione allo scenario imprevisto e pieno di incognite che si è aperto a seguito dell’emergenza sanitaria.

Cercheremo risposte alle molte domande attuali, nelle esperienze, nelle ispirazioni artistiche, nelle riflessioni, nelle contaminazioni, per esplorare lo spirito del nostro tempo e leggere i segnali che il presente ci fa vedere, per interpretarli e, infine, per interrogarci su una nuova Geografia delle relazioni.

La ricerca e la sperimentazione di nuovi linguaggi comunicativi saranno il filo conduttore che attraverserà le quattro aeree per il tramite delle nuove tecnologie, oggi più che mai funzionali al racconto artistico e alla definizione di nuovi linguaggi e nuove modalità di fruizione.

Una due giorni di incontri, laboratori, spettacoli, mostre, performance, per incrociare sguardi nuovi, punti di vista inaspettati, per guardare la contemporaneità con occhi diversi.

Una delle novità di quest’anno sarà il Prefestival, momenti di avvicinamento, promozione e sensibilizzazione che anticiperanno il festival di ottobre. Appuntamenti per conoscere e incontrare, con modalità non convenzionali, i protagonisti di Tensioni 2020 nei mesi di  luglio-agosto-settembre 

Il Festival torna quindi in una versione  rivisitata e adattata al tempo attuale, tanto con spettacoli dal vivo quanto con eventi in live streaming. Torniamo felici di poter fare la nostra parte perché crediamo che la cultura sia imprescindibile e preziosa, soprattutto in momenti come quello che stiamo attraversando.